Littlemill 1990/2013 (Silver Seal, 2013, 54,8%) Cask 33

littlemill-23yo-silver-sealNaso: si avverte la struttura dell’alcol. Poi abbiamo crema vanigliata, frutta gialla, agrumi zuccherati e canditi. Anche frutti di bosco in minore quantità a dirla tutta. Lowlander 100%. Erbe di campo, camomilla, poi spezie, pepe bianco, cannella. Tutto ben amalgamato. Come al solito, trattandosi di Littlemill direi. Burro dopo qualche tempo. Con acqua aumentano vaniglia e caramello, oltre alle suddette erbe di campo.

Gusto: spezie in primo piano, pepe nero e bianco, poi frutta gialla, tropicale ed agrumi: ananas, banana, mango e avocado. Anche limone candito. Un palato molto ben fatto. Tracce di legno dopo un po’, crescono le spezie con il pepe nero sugli scudi. L’acqua non ferma le spezie, sempre presenti.

Finale: frutta gialla e rossa, spezie, legno, cacao, frutta secca.

Commento: partiamo dicendo che roba così andrà sempre meno a comparire su queste pagine. Trattasi di distilleria chiusa, vi abbiamo avvertito. Buona selezione da parte del solito Max Righi, recensione obbligatoriamente positiva. Voto a seguire.

Valutazione: 90

Annunci

Littlemill 1990/2015 Private Cellar Edition (OB, 2015, 50,4%)

ob_12f8b4_littlemill25ycoffretNaso: caramello, cioccolato al latte, puntine speziate, di pepe bianco. Poi frutta rossa, non troppo abbondante, quindi mela, fragola, ciliegia. Un naso abbastanza calmo e contenuto, senza grandi guizzi. Da lasciare nel bicchiere per qualche minuto. Con acqua? Emergono le spezie e scema un po’ il finish in sherry, quindi meno frutta rossa e più distillato originale. Sensazioni di chiuso, di biblioteca, di umido. Castagne cotte, mandorla, vaniglia.

Gusto: qui si sente un po’ la gradazione, quindi punte pepate e saline sulla punta della lingua. Proseguiamo poi con la frutta rossa, vera protagonista di questo malto, mela rossa, fragola, ciliegia. Qualcosa di legno, ma sono sfumature quasi impercettibili. Ancora vaniglia e caramello.   Con acqua è più fresco, meno sherried, più masticabile e rotondo, anche se un po’ meno incisivo. Comunque buono.

Finale: lungo e complesso, spezie, cacao zuccherato, frutta rossa.

Commento: hashtag #gransoldi, vi lascio scoprire il prezzo online. Per il resto abbiamo un buon malto dove il finish in sherry regala qualche sensazione ulteriore ad uno spirito comunque buono. Non nell’Olimpo, ma un malto onesto e gradevole.

Valutazione: 89

Littlemill 1991/2014 (The Whisky Agency, 2014, 48%)

96592-normalNaso: un naso caldo e fruttato, arancia e vaniglia in primo piano, qualcosa di fiorito (camomilla), poca cera e una leggera nota affumicata di carne. Odori di chiesa, oltre alla cera anche incenso. Piccoli frutti rossi molto acerbi. Gradevole ma inusuale.

Gusto: molto fresco perlomeno all’inizio, punte di pepe nero sulla punta della lingua, frutti rossi acerbi, rabarbaro e cardamomo. Legno e spezie del legno. Caffè e cacao amaro. Cioccolato fondente 99%.

Finale: leggero legno, speziato a lungo e sensazioni fruttate. Un bel finale con un grande calore. Cocomero?

Commento: un bel Littlemill per The Whisky Agency, un prodotto ricercato e di non facile approccio, soprattutto al palato. Abbiamo provato di meglio ma anche questo non è male.

Valutazione: 86

Littlemill 1992/2014 Small Batch (Cadenhead’s, 2014, 53,7%)

littlemill22yoNaso: aperto e floreale, con una certa mineralità di fondo a far da contraltare alla dolcezza generale. Diamogli un po’ di tempo e si trasforma con qualche nota di limone e di crema pasticcera, possiamo anche sottolineare della piccola frutta rossa in sottofondo. Permane la mineralità del tutto. Biscotti dopo un po’.

Gusto: molto maltoso e floreale, un invecchiamento in bourbon di sicuro effetto per un malto deciso e completo, note di cacao amaro, biscotto bruciato, mandorle e noccioline tostate. Crema ed un sentore amarognolo lungo tutto il percorso.

Finale: cacao amaro, caffè in grani, legno, malto, lungo.

Commento: un bell’esempio di small batch dal sig. Cadenhead’s, un invecchiamento in bourbon che ci consegna un malto maturo e convincente in ogni suo aspetto. Punteggio alto soprattutto per un finale oleoso e persistente.

Valutazione: 89

Littlemill 1992/2013 (Berry’s, 2013, 54,9%) Cask 10

littlemill 1992/2013 berry's

Naso: un bel malto deciso, poi anice e finocchio, fresco, si scurisce dopo poco, emerge una nota di abbrustolito, ben legata alle spezie. Cresce di potenza con il tempo, l’alcol amplifica un naso già di per sé molto intenso. Con acqua emergono mandorla, vaniglia e piccoli frutti rossi congelati. Mela al forno.

Gusto: deciso e pieno, innanzitutto miele e zucchero di canna, poi spezie ed una nota di noccioline tostate burrosa.

Finale: ampia affumicatura, spezie e tostato, pepe nero.

Commento: potrei dire anche solo  “buono”. Le spezie sono intense e lo spirito ha lavorato bene con la botte. L’alcol è un po’ esagerato, si sente anche se a livelli sopportabili. E’ forse l’unico difetto, per il resto ottima bottiglia.

Valutazione: 88