Caroni 1997/2016 (Valinch&Mallet, 2016, 51,8%) Cask 100

caroni19_pack_valinch__mallet_single_rumNaso: intenso e profumato. Frutta rossa in primis, fragoline di bosco, mela rossa grattugiata. Spezie, quindi cannella e paprika leggera. Pepe bianco.

Gusto: spezie, pepe nero sulla lingua. Si prosegue con cioccolato fondente, cacao amaro. Frutta rossa e gialla, albicocca, mela rossa. Spezie ancora, cannella e pepe bianco.

Finale: lungo, spezie, polish del legno, pepe nero, cioccolato amaro.

Commento: beh che dire, un’ottima selezione. Questa bottiglia è un ottimo prodotto, ne esce vincente in tutti gli aspetti. Un grazie a Davide per il sample!

Valutazione: 91

 

Annunci

Caol Ila del 2000

Caol Ila 2000/2016 (Cadenhead’s, 2016, 53%)

Naso: torba minerale e marina, sale, pepe nero, iodio, ostriche. Agrumi? Limone molto sottile, cedro. Quasi mentolato. Fresco e vivace. Paprika.

Gusto: spezie, dopo qualche secondo. Pepe nero, paprika, cannella. Si prosegue con la torba, non troppo in evidenza. Sale in abbondanza. Frutti di mare. Le spezie aumentano col tempo. Perfettamente equilibrato col naso. Bravo Mark.

Finale: lungo, sale, pepe nero, torba, agrumi. Ancora sale.

Commento: Cadenhead’s non delude. Abbiamo un Caol Ila didattico estremamente buono, molto salino e speziato ma non esasperato. Un’ottima selezione. Grazie a Maurizio per il sample!

Valutazione: 89

Caol Ila 2000/2016 (Sansibar, 2016, 54,8%)

2016-04-06_14-11-13Naso: sembra più giovane del compare, tracce di cereali. Per il resto molto simile, quindi torba, pepe bianco, pepe nero dopo qualche minuto, ostriche, frutti di mare. Agrumi, frutta gialla affilata.

Gusto: più compito del Cadenhead’s, meno sale e meno spezie, che comunque aumentano col tempo. Poi torba, acqua salata, ostriche, agrumi, soprattutto limone.

Finale: anche qui lungo, torba, spezie, pepe nero, sale. Pochi agrumi.

Commento: leggermente differente dal compagno, qui siamo su territori più cauti. Meno spezie, meno sale per un whisky che al naso sembra più giovane ed al palato più vecchio. Comunque buono, e grazie a Jens per il sample!

Valutazione: 86

Nuova Collaborazione – CigarsLover.com

logo_nero_100Carissimi,

vi annuncio che da oggi (anzi, ieri sera) sono un collaboratore del blog e rivista online Cigars Lover. Ho parlato a lungo con Luca Cominelli, il fondatore e gestore, che mi ha convinto della bontà della proposta. Sostanzialmente cosa cambia? Sono convinto sia un passo in avanti entrare in una redazione completa, con annessi e connessi, mentre prima ho sempre fatto tutto da solo praticamente.

Cosa cambia per WhiskySucks? Non lo so ancora, è tutto da verificare. Con il poco tempo a disposizione non saprei come orientare le mie bevute sinceramente, dovrei avere almeno qualche ora in più per districarmi tra i due impegni. Vedremo!

Per ora vi ringrazio del supporto che da sempre mi avete dimostrato, dell’amicizia che ho stretto con alcuni di voi lettori lungo questi tre anni ed oltre di blogging, sono sicuro sia stato un bel viaggio che non finisce qui ma che approda in una realtà più vasta e completa di questa mia piattaforma. Sono ormai arrivato a 500 recensioni e vi assicuro non è poco, sono addirittura stato citato in due libri, ho selezionato con altri ben due imbottigliamenti, ho partecipato ai festival ed alle degustazioni italiane, il 19 terrò una degustazione in prima persona. Insomma, credo sarà un futuro roseo, qui o di là, vi invito a seguirmi comunque ed a supportare questo progetto.

Links alle pagine:

Cigars Lover ITA

Cigars Lover Magazine ENG

Un abbraccio sincero!

Yula 21 Years Old (Douglas Laing, 2016, 52,3%)

yula_21_years_old_bottle_beside_boxNaso: torba leggera, fumo, bacon, carne cotta, frutta rossa di bosco (fragoline), sale, pepe nero.

Gusto: spezie, pepe nero e cannella, poi torba e fumo, leggero. Le spezie si amplificano col tempo, sempre molto ben fatte. Si prosegue con un pepe nero 100% Talisker, torba, sale, minerale. Sale perfetto.

Finale: medio-lungo, pepe nero, sale, torba, fumo, spezie varie.

Commento: ottimo blended, ricorda qualcosa di Talisker ma in maniera meno pepata se vogliamo. Le spezie sono davvero ottime ed il risultato è da ricordare, valutazione di conseguenza. Grazie ad Hannah per il sample!

Valutazione: 88

Pluscarden Valley 14 (Sestante, 1980′, 57,4%)

wp0081i785-58_im280373Naso: fieno, mela rossa, pera. Frutta casalinga un po’ sui generis. Sembra commestibile! Cavolo, quasi minestrone. Ha tracce di carne, brodo di pollo. Si “tranquillizza” dopo qualche minuto di ossigenazione. Quindi frutta rossa, amarena, ciliegia e mela. Fieno ancora e fiori di campo.

Gusto: spezie, pepe nero. Poi frutta gialla e rossa, fragola, mela, pera, banana, mango. Le spezie si amplificano col tempo, paprika, cannella. Piccoli frutti di bosco. Gradazione buona, intenso.

Finale: lungo, spezie, frutta rossa, cacao amaro.

Commento: che dire, direttamente dal passato, un UD di livello. Non siamo di fronte ad un campionissimo, ma comunque un ottimo prodotto, molto particolare. Naso tutto da studiare, palato più “standard” ma comunque ottimo, finale lungo e complesso.

Valutazione: 89