Invergordon vecchi di brutto

Invergordon 1973/2015 (Sansibar, 2015, 52,2%)

invergordon-1973-sansibar-samuraiNaso: iniziamo dal solvente. Si prosegue con frutta rossa ben matura, in particolare mela rossa. Spezie, pepe bianco, cannella, cardamomo. Caldo, ricco ed avvolgente. Si addolcisce col tempo e perde la nota di solvente.

Gusto: spezie, pepe nero e paprika da subito. Poi frutta rossa ben matura. Le spezie non mollano, anzi aumentano. Mela rossa, cedro, caffè in grani e cioccolato fondente.

Finale: medio-lungo, caffè, cacao amaro, frutta rossa e gialla, molte spezie.

Commento: non troppo facile da bere, questo whisky sottolinea ed amplifica le note di casa-madre. Grazie a Sansibar per il sample!

Valutazione: 88

Invergordon 1973/2016 (The Whisky Agency for Birthdays United, 2016, 52,5%)

A chi non piacciono i gattini?

A chi non piacciono i gattini?

Naso: anche qui solvente ma meno. Si avverte la gradazione, perlomeno all’inizio. Pera Williams, mela grattugiata, vaniglia, pepe bianco, altre spezie non ben identificate.

Gusto: spezie, pepe nero e cannella sulla punta della lingua. Poi frutta rossa e gialla, casalinga, mela, pera, albicocca, pesca gialla. Verso il finale cioccolato fondente e cannella in abbondanza.

Finale: lungo, cacao amaro, frutta rossa, spezie, pepe nero.

Commento: il più “difficile” del poker. Un whisky per conoscitori, non per tutti, non è esattamente un daily dram. Bravo!

Valutazione: 88

Invergordon 1973/2016 (Wilson&Morgan, 2016, 52%) Cask 42

352Naso: naso fino. Qui siamo sull’eleganza pura. C’è il solvente, come già riscontrato in praticamente tutti gli Invergordon, ma è solo una sfaccettatura. Buccia di mela rossa. Pepe bianco, spezie colorate. Cannella, quasi mentolato. Frutta gialla ben matura.

Gusto: spezie, pepe nero e pepe bianco. Frutta gialla matura, mela. Spezie ancora, aumentano col tempo. Tracce di solvente, ma davvero poca roba.

Finale: lungo, spezie austere, pepe nero, mela gialla, caffè in grani, cacao amaro.

Commento: en de uinner is Italiano! Che selezione signori. Il più complesso ma anche il più buono secondo me per oggi. Un grande grazie a Luca per il sample!

Valutazione: 90

Invergordon 42 (That Boutique-y Whisky Company, 2016, 47,7%)

invergordon-that-boutiquey-whisky-company-whiskyNaso: solvente, aghi di pino, cannella, vaniglia, mela rossa, frutta gialla casalinga.

Gusto: praticamente identico al naso, solvente, poche spezie, aghi di pino, frutta gialla e rossa in evoluzione costante. Vaniglia, cioccolato al latte. Il più dolce e meno speziato.

Finale: medio, vaniglia, cioccolato al latte, poche spezie.

Commento: il più coerente dei quattro per quanto riguarda eqquilibrio naso/gusto, peccato per un finale troppo breve, sfuggente. Grazie ad Emma per il sample!

Valutazione: 87

Commento finale: signori, che faticaccia! Non sono mai stato così concentrato, una seduta stancante e difficile ma grande soddisfazione. Se sei arrivato a leggere fino a qui, beh, grazie infinite!

Annunci

Cragganmore 1973/2003 (OB, 2003, 52,5%)

17033-526-1Naso: floreale in maniera intensa, fiori di campo, una bella maltosità in evidenza che sprigiona aromi per molti minuti, tracce di mandorle e vaniglia, niente di definitivo ma comunque presenti, anche qualche traccia di legno. Praticamente assente l’alcol. Mela gialla appena tagliata, melone giallo.

Gusto: molto fresco e floreale con note fruttate, stiamo parlando ad esempio di banana matura ma anche mela e pera. Ben presente una certa maltosità, piuttosto evidente, a nascondere i quasi 30 anni che non sono pochi. Qualche spezia, pepe nero in seconda istanza, per un caratterino che si definisce sorso dopo sorso.

Finale: lungo e floreale, spezie del legno, pepe nero.

Commento: un quasi trentenne molto esuberante e molto floreale, un malto non sempre delicato che regala profumi e sapori di altri tempi. Anche qui, bevibilità assicurata. Un grazie a Corrado per il sample!

Valutazione: 89

Dailuaine Indipendenti


Dailauine-OMCDailuaine 1973/2007 (Old Malt Cask, 2007, 50%) Cask 3976

Naso: leggermente affumicato, c’è bisogno di tempo per avere tra le mani un malto molto complesso. Oltre all’affumicatura ben presente grandi ventate di frutta: mela, pera, ananas e banana acerba. Un tocco di vaniglia, crema pasticcera, un che di salino a concludere. Miele d’acacia, zucchero di canna.

Gusto: pervade l’affumicatura che cala dopo poco: frutti rossi in gran copia, tabacco, olio d’oliva, frutta quasi acerba e punte di sale, zucchero di canna.

Finale: breve e calibrato, legno, frutta rossa ed agrumi.

Commento: un buon Old Malt Cask, niente da dire, manca un po’ di corpo anche se al naso è ottimo.

Valutazione: 87

Dailuaine 1976/2013 (Silver Seal, 2013, 47%) Cask 5970SFW07_24_1

Naso: floreale, un bel malto compito poi ancora qualche spezia ben equilibrata e bilanciata. Frutta rossa, un po’ di frutta secca, poi banana, cocco e olio d’oliva. Molto profumato, non pare esserci alcol quasi. Soliti malti eccezionali targati Silver Seal.

Gusto: una leggera tostatura ci fa avvertire il legno, poi grandi spezie ed ancora cacao, cioccolato al latte, zafferano e caffè moca ed in grani. Frutta gialla acerba, mele al forno.

Finale: intenso e strutturato, legno affumicato quasi bruciato, vaniglia e mela.

Commento: come al solito Silver Seal sugli scudi quando si tratta di malti anziani. 37 anni e non sentirli. Grazie Max.

Valutazione: 89