Caol Ila del 2000

Caol Ila 2000/2016 (Cadenhead’s, 2016, 53%)

Naso: torba minerale e marina, sale, pepe nero, iodio, ostriche. Agrumi? Limone molto sottile, cedro. Quasi mentolato. Fresco e vivace. Paprika.

Gusto: spezie, dopo qualche secondo. Pepe nero, paprika, cannella. Si prosegue con la torba, non troppo in evidenza. Sale in abbondanza. Frutti di mare. Le spezie aumentano col tempo. Perfettamente equilibrato col naso. Bravo Mark.

Finale: lungo, sale, pepe nero, torba, agrumi. Ancora sale.

Commento: Cadenhead’s non delude. Abbiamo un Caol Ila didattico estremamente buono, molto salino e speziato ma non esasperato. Un’ottima selezione. Grazie a Maurizio per il sample!

Valutazione: 89

Caol Ila 2000/2016 (Sansibar, 2016, 54,8%)

2016-04-06_14-11-13Naso: sembra più giovane del compare, tracce di cereali. Per il resto molto simile, quindi torba, pepe bianco, pepe nero dopo qualche minuto, ostriche, frutti di mare. Agrumi, frutta gialla affilata.

Gusto: più compito del Cadenhead’s, meno sale e meno spezie, che comunque aumentano col tempo. Poi torba, acqua salata, ostriche, agrumi, soprattutto limone.

Finale: anche qui lungo, torba, spezie, pepe nero, sale. Pochi agrumi.

Commento: leggermente differente dal compagno, qui siamo su territori più cauti. Meno spezie, meno sale per un whisky che al naso sembra più giovane ed al palato più vecchio. Comunque buono, e grazie a Jens per il sample!

Valutazione: 86

Annunci

Due Springbank 10

Springbank 10 (OB for Sutti, +/- 1970, 43%)

Naso: frutta gialla, non troppo dolce. Un leggero velo di affumicatura. Pepe bianco. Grande complessità. Bacon dopo un po’ di tempo, carne bruciata alla fiamma.

Gusto: imbocco fresco, poi spezie. Salinità, pepe nero, paprika. Frutta gialla ben presente, agrumi ma anche mela e pera. Torba leggera ma presente, affumicatura, legna bruciata. Grande complessità anche qui. Burro salato verso il finale.

Finale: torba, fumo, frutta gialla acidula, pepe nero.

Commento: un tuffo nel passato che riesco ad assaggiare grazie ai ragazzi di Whisky Roma. Devo dire che, oltre al fattore nostalgia, questo whisky non ha numeri fuori posto. Stabile e complesso come piace a noi, non ha perso nulla durante questi lunghi anni. Da meditazione.

Valutazione: 90

Springbank 10 (OB, 2000′, 46%)

Naso: decisamente più fresco, meno fumo e meno frutta gialla. Pepe bianco anche qui. Frutti di bosco, fragoline. Burro e miele.

Gusto: imbocco fresco, poi pepe nero sulla punta della lingua. Sale, pepe bianco, peperoncino. Miele di castagno, leggermente astringente. Legno. Ai limiti del floreale verso la fine.

Finale: astringente, legno, fumo, pepe nero, lungo ed in evoluzione.

Commento: un altro salto nei primi 2000 grazie al ragazzo CaskStrength. Qui siamo su territori più soft, decisamente, eppure lo “spirito” rimane lo stesso. Grande prova per la distilleria.

Valutazione: 87

Laphroaig 2000/2015 (Hidden Spirits, 2015, 48%) Cask 11176

Laphroaig 2000/2015 (Hidden Spirits, 2015, 48%) Cask 11176Naso: torba gentile, vaniglia, agrumi zuccherati. Limone e cedro principalmente. Pepe bianco. La vaniglia si mantiene costante a lungo, davvero buona. Big Babol alla fragola?

Gusto: imbocco fresco, spezie sulla lingua. Pepe nero, paprika, pepe bianco dopo qualche tempo. Vaniglia e caramello ingentiliscono il tutto. Torba ovviamente. Leggermente amaricante verso il finale.

Finale: spezie, cacao amaro, caffè in grani, vaniglia, agrumi. Lungo.

Commento: un grazie ad Andrea Ferrari per il sample e per il lavoro di selezione che ha fatto. Abbiamo un Laphroaig abbastanza canonico eppure ottimo, dove la torba non si inasprisce più di tanto e dove la vaniglia dell’invecchiamento in bourbon fa il suo. Bene.

Valutazione: 88

 

Macallan del passato

Macallan 7 Giovinetti Import (OB, 2000′ , 40%)

macob.07yov2Naso: fragola, ciliegia, frutta rossa generica, funghi secchi poco accennati. Pepe bianco ed altre spezie ben misurate.

Gusto: imbocco fresco, poi spezie, pepe bianco e cannella. Poca frutta rossa, ciliegia ed amarena. Burro. Cacao amaro.

Finale: cacao amaro, cioccolato fondente, spezie, pepe nero. Lungo ed intenso.

Commento: nei 2000 bevevano bene. Questo Macallan è buono, non eccezionale ma buono. Il finale è da ricordare, mentre al palato non esibisce troppe cose. Meglio del Fine Oak attuale, sicuramente.

Valutazione: 86

 

 

Macallan 7 Maxxium Import (OB, 2000′, 40%)

macob.07yov1Naso: più funghi rispetto al Giovinetti e meno frutta rossa. Sempre pepe bianco. Cacao non zuccherato. Brodo di carne, pelle.

Gusto: coerente con il naso, quindi funghi e brodo di carne. Pochissima frutta rossa, amarena e susina. Rotondo e masticabile. Cacao non zuccherato.

Finale: anche questo lungo ed intenso, cacao amaro, funghi, pepe nero.

Commento: più centrato sui funghi e sul brodo di carne, a tratti ricorda Mortlach. Anche qui bevevano bene nei 2000′, un punticino meno perchè manca di frutta rossa.

Valutazione: 85

In un momento di delirio ho unito i due whisky di cui sopra in un blended (o meglio vatted? Correggetemi se sbaglio) e ho provato ad analizzarlo.

Naso: funghi cotti, brodo di carne, frutta rossa, ciliegia. Pepe bianco e verde. Zafferano, risotto giallo.

Gusto: imbocco fresco, poi zafferano, frutta rossa, pepe bianco. Intenso e masticabile.

Finale: lungo ed intenso, pepe nero, frutta rossa, zafferano, brodo di carne.

Commento: non male davvero! Guadagna qualcosa in punteggio, ben amalgamato, racchiude il meglio dei due prodotti appena analizzati. Si sente di più il Maxxium, più carnoso e speziato, mentre la frutta rossa si ravvisa al palato, ben distinta dal resto. Finale oltremodo lungo. Bravo me!

Valutazione: 88

Flora&Fauna a confronto – Parte Uno

Inchgower 14 Flora&Fauna (OB, 2000, 43%)

Inchgower 14 Flora&Fauna (OB, 2000, 43%)Naso: malto fresco ed anche giovane, poi frutta gialla speziata. Pere con cannella. Piccoli frutti di bosco appena accennati, agrumi, limone e arancia. C’è anche della frutta tropicale, ananas e lime. Se vogliamo più semplice del Linkwood. Cacao amaro e caffè, ma sono sensazioni.

Gusto: imbocco fresco poi spezie. Pepe nero, pepe bianco, paprika, cannella. Frutta gialla ben matura, mela, pera Williams, albicocca, pesca bianca.

Finale: non troppo lungo, spezie, frutta gialla, caffè.

Commento: non mi è dispiaciuto. Molto semplice, le cose che deve fare le fa e anche bene. Possiamo discuterne per ore, ma questo è il mio blog e decido io.

Valutazione: 82

 

Linkwood 12 Flora&Fauna (OB, ???, 43%)

linkwood-12-year-old-flora-and-fauna-43-70cl-63000009-0-1425489746000Naso: anche qui malto fresco e giovane, quasi da vernice. Poi tanta frutta gialla, abbastanza acerba: mela, pera, banana. Frutti di bosco e frutta tropicale. Siamo su territori più acerbi rispetto all’Inchgower e meno speziati. Vaniglia e biscotti alla cannella dopo qualche tempo.

Gusto: imbocco più caldo, poi tante spezie. Pepe nero e paprika sulla punta della lingua, pepe bianco dopo un po’ di tempo. Puntine saline. C’è una nota sporca quasi di minerale che avanza col tempo. Frutta gialla, quindi pera e banana.

Finale: più lungo, frutti di bosco, spezie, cereali.

Commento: meglio dell’Inchgower di sicuro, se non altro per il bel naso ed il buon palato. Qualche punticino in più dunque, niente Olimpo, ma una sicurezza.

Valutazione: 84