Talisker 1981/2002 Sherry Casks (OB, 2002, 62%)

26591-238-1Naso: torba e sherry. Torba che punge, pepe nero, paprika leggerissima. Molto fine ed elegante. Non si nota la gradazione in nessun momento. Frutta rossa, quindi ciliegia e mora.

Gusto: spezie, noce moscata, pepe nero, salinità. Frutta rossa, ciliegia sotto spirito, mora, amarena, quasi fragola. Torba, leggera ma presente. Gradazione perfetta. Qui si avverte decisamente il carattere di Talisker.

Finale: molto lungo, pepe nero, torba, spezie, frutti rossi, ciliegia.

Commento: benissimo, eccoci arrivati a 500 degustazioni su questo blog. Non ho potuto trovare un whisky migliore, onestamente, visto che è la mia distilleria preferita, vista la portata di questa bottiglia. Rasenta la perfezione, quello che cerco in uno scotch dopo questi pochi anni di ricerca. 99 per i sentimenti, 93 per l’onestà.

Valutazione: 96

Annunci

Glenburgie 2002/2014 (Gordon&MacPhail for Milano Whisky Festival, 2014, 48%) Cask 4782

Glenburgie 2002/2014 (Gordon&MacPhail for Milano Whisky Festival, 2014, 48%) Cask 4782Naso: vaniglia, erbe di campo, insalata. Frutti di bosco, fragola. Tabacco e liquirizia.

Gusto: imbocco fresco. Spezie: pepe nero, paprika. Frutti rossi acerbi, fragoline di bosco. Biscotti ai cereali. Le spezie non diminuiscono col tempo.

Finale: spezie, pepe nero e cannella, frutta gialla, cereali.

Commento: buono soprattutto al palato, mentre al naso nasconde qualcosa. Finale lungo ed intenso, buona gradazione. Bravi ragazzi.

Valutazione: 86

 

Bruichladdich 2002/2015 Masterpieces (Speciality Drinks, 2015, 60,2%)

Bruichladdich 2002/2015 Masterpieces (Speciality Drinks, 2015, 60,2%)Naso: vaniglia, tipica del bourbon. Poi frutta gialla, stile mela casalinga, ma un po’ acerba. Agrumi zuccherati. L’alcol si avverte ma è comunque gestibile. Piccoli frutti di bosco.

Gusto: spezie, pepe nero e peperoncino sulla punta della lingua. Il pepe diventa bianco dopo qualche secondo. Frutti rossi acerbi, frutta gialla zuccherata. Vaniglia. Crema pasticcera.

Finale: medio, vaniglia, frutta gialla acerba, spezie.

Commento: direttamente dalla botte, una bottiglia decisamente buona. Grande dolcezza data dal bourbon, poca costa e poco Islay se vogliamo, ma è pur sempre un gran Single Malt con tutte le caratteristiche di casa madre.

Valutazione: 90

Port Charlotte 2002/2008 (Private Reserve for Franco DiLillo, 2008, 46%)

PC_5_LilloNaso: torba, fumo, bacon. Panettone, crema alla vaniglia. Frutta rossa, fragola e ciliegia.

Gusto: spezie, pepe nero e paprika. Poi frutta rossa, amarena e susina. Torba e fumo.

Finale: torba, spezie, frutta rossa, pepe nero. Lungo e complesso.

Commento: al di là delle mie poche righe questo whisky è magnifico. In pochi anni la botte ha regalato tante note ad un distillato già ottimo. Buonissima selezione, da ricordare.

Valutazione: 91

Rum Week – Parte Prima

Plantation Trinidad 2001/2015 (IB, 2015, 42%)

Plantation_trinidad_2001Naso: leggero solvente all’inizio, poi frutta rossa e gialla. Mela e pera ad esempio, ma anche fragola e ciliegia. Spezie del legno, zucchero di canna. Rosmarino e thè nero.

Gusto: leggero, partono le spezie sulla punta della lingua e sul palato. Pepe bianco, cannella e rosmarino. Poi un po’ di frutta rossa e gialla, ananas, qualche agrume (limone), spezie e thè verde. Zucchero di canna e cacao zuccherato.

Finale: dolce e medio, miele millefiori, zucchero di canna, spezie.

Commento: un rum di estrema bevibilità con qualcosa di particolare da sottolineare. La frutta è interessante ed anche il fattore zuccherino ha il suo perchè. Non nell’Olimpo ma onesto e bevibile.

Valutazione: 81/85

Plantation Panama 2002/2015 (IB, 2015, 42%)

rum_pla5Naso: anche qui un leggero solvente ma è più erbaceo del Trinidad. Abbiamo poi un po’ di frutta tropicale, ananas ad esempio, poi caramello e zucchero di canna. Spezie del legno e pepe bianco.

Gusto: meno fresco del Trinidad, abbiamo più frutta rossa in evidenza (fragola) ma anche frutta gialla. Poi le spezie, ad esempio pepe nero e paprika. Cannella, spezie del legno.

Finale: melassa, zucchero di canna, spezie, frutta rossa.

Commento: buono! Meno complesso del Trinidad, più facile da bere, mi ha convinto per le ottime spezie al palato e per un finale dolce ed avvolgente. Anche qui un voto medio per un prodotto di estrema bevibilità.

Valutazione: 81/85