Caol Ila 2007/2016 (The Whisky Agency, 2015, 53,7%)

Caol Ila 2007/2016 (The Whisky Agency, 2015, 53,7%)Naso: fresco e vivace, torba, ostriche, spezie. Tanto limone, succo di limone. Pepe bianco.

Gusto: speziato, quindi pepe nero e bianco sulla punta della lingua. Colpiscono ancora le ostriche. Poi torba di mare, costiera. Sale. Non sembra esserci fumo. Agrumi, limone e lime.

Finale: medio, torba, spezie, aria di mare, costa.

Commento: “il torbatino ci sta sempre”. Con queste poche parole vi descrivo questo whisky. Giovane, vivace ma con limite ed educazione. Un whisky da scuola elementare ma buono.

Valutazione: 86

Annunci

Springbank 1971/2007 (The Whisky Fair, 2007, 59%)

Springbank 1971/2007 (The Whisky Fair, 2007, 59%)Naso: enorme. Menta, canfora, pepe bianco, paprika. Frutta gialla matura, mela. Non sembra sherry sinceramente. Gradazione alcolica da panico, non si sente nulla. Puntine speziate, miele. Anche qui, tanto tempo a disposizione. Cereali tostati.

Gusto: pepe nero, paprika, pepe bianco dopo qualche secondo. Frutta gialla matura, mela ma anche pera. Non si avverte l’alcol. Non si sente per nulla li legno, benchè siamo su invecchiamenti importanti. Al di fuori delle mie poche parole, una moltitudine di sfaccettature. Cereali tostati e miele millefiori.

Finale: lungo, spezie, cereali, frutta gialla. Molto lungo.

Commento: un whisky eccezionale direi, quasi un capolavoro. Mantiene diverse caratteristiche di casa madre, non si sente traccia di sherry come da descrizione. Alcol non pervenuto, molto godibile e caldo.

Valutazione: 91

Lagavulin Ufficiali

Lagavulin 8 200th Anniversary (OB, 2016, 48%)

lgvob.08yoNaso: torba, limone ed agrumi. Cedro, limone zuccherato. Salinità. Sempre di stare in warehouse da Lagavulin. Il malto è giovane ma non si avverte un’eccessiva gioventù. Rimane abbastanza caldo ed avvolgente.

Gusto: torba misurata e cesellata a dovere. Spezie, pepe nero e pepe bianco, soprattutto dopo qualche secondo. Agrumi: limone e cedro. Non si avverte l’età. Più misurato del 12 anni. Buona la gradazione.

Finale: lungo, torba, agrumi, salinità costiera, spezie.

Commento: buon whisky questo, sicuramente non fa strappare i capelli ma è comunque un degno rappresentante della distilleria. Va bene così!

Valutazione: 87

 

Lagavulin 21 1985/2007 (OB, 2007, 56,5%)

Lagavulin 21 1985/2007 (OB, 2007, 56,5%)Naso: necessita di un po’ di tempo per aprirsi. Da subito avvertiamo l’alcol, evidente, che sparisce pian piano. C’è la torba, ma è una torba completamente diversa rispetto all’8 anni di cui sopra, più gentile e meno minerale. Sensazioni di fumo, di brace, di legno nel camino. C’è anche una parte di sherry, evidentemente. Mogano, polish del legno. Non è un whisky facile da analizzare, se vi capita lasciategli qualche momento. Caffè? Cioccolato? Suggestioni. Frutta rossa, ciliegia e fragola. Naso pazzesco.

Gusto: spezie, pepe nero, frutta rossa, ciliegia ed amarena sotto spirito. Rotondo e masticabile. Intensità da manuale del whisky. Torba ancora, sempre gentile, la frutta rossa si evolve gradualmente.

Finale: lungo e persistente, torba, pepe nero, spezie, frutta rossa, fragola.

Commento: che aggiungere? Che questo whisky è fuori di testa. Questo è il motivo che mi spinge a cercare sempre nuove espressioni da tutto il mondo, e qualche volta si vince davvero. Complimenti.

Valutazione: 94

Speyburn 2007/2015 (Hidden Spirits, 2015, 48%)

Speyburn 2007/2015 (Hidden Spirits, 2015, 48%)Naso: malto caldo, cola, eucalipto, pepe bianco. Frutta gialla ben matura. Zafferano, quasi brodo di carne.

Gusto: spezie, malto, pepe bianco che diventa nero quasi subito. Paprika? Cola, eucalipto come al naso. Il malto è caldo e non propriamente giovane. Cacao amaro verso la fine. Zafferano dal secondo sorso in poi.

Finale: cacao amaro, spezie, frutta gialla matura.

Commento: anche qui un prodotto di un certo spessore. Abbiamo un malto caldo e sfaccettato da meditazione, non da sottovalutare. Bravo Andrea e grazie per il sample!

Valutazione: 86

 

Rum Week – Parte Seconda

Santa Teresa 1796 (OB, 2007, 40%)

Santa Teresa 1796 (OB, 2007, 40%)Naso: sentore alcolico all’inizio, poi pesca ed albicocca. Emerge la frutta rossa dopo poco, fragola e ciliegia. Dolcezza zuccherina, di zucchero di canna. Cioccolato al latte? Sensazioni. La frutta rossa aumenta con il tempo. Spezie, pepe bianco.

Gusto: morbido e rotondo, frutta rossa in primo piano, ciliegia e amarena. Ci sono anche le spezie, rinvigorite rispetto al naso: pepe nero e paprika. Si prosegue con il cacao, non troppo amaro, ed il cioccolato fondente.

Finale: spezie, cacao, cioccolato amaro, frutta rossa.

Commento: bel prodotto questo sicuramente. Se ci fosse una sezione Bang for your buck dedicata ai rum lo inserirei, mai dire mai…

Valutazione: 86/90