Glen Scotia 1991/2009 (High Spirits Collection, 2009, 60,7%) Cask 35

glen-scotia-high-spirits-18-yo-1991-2009-75-cl-607_IM203651Naso: ci accoglie una bella torba, insieme all’alta gradazione. Poi malto biscottato, arancia, agrumi, una nota di pane fresco. Marmellata di arancia e limone dopo un po’ di tempo. Anche a 60 gradi rimane godibile e fresco. Vediamo con acqua: emerge una nota burrosa e di miele d’acacia, miele scuro, zucchero di canna.

Gusto: imbocco caldo, procede con qualche spezia ben misurata. Pepe bianco ad esempio, ma anche paprika e pepe nero dopo qualche tempo. Biscotti, torba, salmastro, alghe, caffè e cacao amaro. Con acqua scemano le spezie in favore del cacao amaro. Biscotti ai cereali, sale e acqua di mare.

Finale: medio-lungo, spezie, malto, limone.

Commento: innanzitutto grazie ad Andrea Dyka per il sample. Mi ha dato la possibilità di espandermi verso questa poco conosciuta distilleria di Campbeltown con un malto saporito e tutto sommato gradevole. Anche a 60 gradi abbiamo qualche raffinatezza e non potenza pura, migliora con acqua. Promosso.

Valutazione: 85

Annunci

Bunnahabhain 1997/2009 (Whiskyforyou.it, 2009, 46%)

pdt__bunnahabhain_1997_b2009_whisky_for_you_4582_1_tmbNaso: una leggera torba fa da contraltare a diverse note dolci, in particolar modo frutta tropicale molto zuccherata (ananas sciroppata ad esempio). Mentolato quanto basta, tabacco da fiuto.

Gusto: imbocco zuccherino, puntine torbate sulla lingua, torba mentolata, minerale, sale e pepe, cacao amaro e punte di agrumi. Ben bilanciato ed anche con acqua non sfigura assolutamente.

Finale: molto lungo, torba minerale, foglie del thè e spezie (pepe bianco).

Commento: un Bunna torbato di razza, molto particolare e molto beverino, avanti così.

Valutazione: 87

Chichibu The Peated 2009 (OB, 2012, 50,5%)

preview_product1877Naso: una bella torba vegetale di zafferano, poi un sensazione di inchiosto molto fine e levigata, qualche sentore di impasto per pane e qualcosina di tropicale, ananas ad esempio, ma molto flebile. Torba e zafferano si ampliano col tempo e non abbandonano facilmente.

Gusto: imbocco molto fresco, si mantiene fresco per tutta la durata della bevuta, punte speziate e saline sulla punta della lingua, qualcosa di impasto per pane e di frutta tropicale, poi la fa da padrona la torba, sempre vegetale e mai invadente, ben bilanciata e misurata.

Finale: legno umido, torba, gasolio.

Commento: un altro giapponesino di tre anni con qualcosa da dire, vicino al mondo giapponese per speziatura eppure unico per la tanta torba presente. Un po’ scarico di corpo…

Valutazione: 84

Glendronach del 1993

Glendronach 1993/2012 (OB, 2012, 60,5%) Cask 1610

181

Naso: l’alcol si presenta anche se in scarsa misura, poi una gran sinfonia di legno, frutta matura (melone) ma anche frutta secca, poi grandi zaffate di arancia, secca ed in confettura. Con acqua si affila leggermente, cacao e spezie ancora di più, quasi mentolato.

Gusto: imbocco dolce, vira subito su un amarognolo dove le arance la fanno da padrone, legno umido, frutta secca, vaniglia e liquirizia. Cacao, cioccolato amaro, spezie del legno. Con acqua si rende ancora più masticabile, più cacao ed appaiono i funghi.

Finale: legno, cacao e caffè in grani.

Commento: poco da dire, equilibrio e bilanciamento da manuale. Ci auguriamo di bere tanta roba simile.

Valutazione: 89

Glendronach 1993/2009 (OB, 2009, 60,4%) Cask 523

Naso: uvetta, uva passa, aceto balsamico, legno maturo, vaniglia, sherry, l’alcol c’è ma non si avverte, cacao, cioccolato al latte, liquirizia, caramello. Con acqua ancora più spezie ed erbe aromatiche (ricorda qualche amaro italiano).Untitled2

Gusto: imbocco salino, poi legno, pepe nero, caffè, cacao e cioccolato amaro, l’alcol riscalda ma non opprime, funghi e frutta secca. Con acqua è ancora più gentile e fruttato, vaniglia e cacao in gran copia.

Finale: lungo, quasi infinito, tutto sul legno e la frutta secca.

Commento: straordinario equilibrio di sapori, bilanciato quasi alla perfezione. Un single cask da ricordare (e meno male che ne ho una bottiglia quasi piena…).

Valutazione: 90

 

Isle of Jura Propechy (OB, 2009, 46%)

Isle-of-Jura-Prophecy-PeatedNaso: torba, affumicato, note chimiche di ospedale e gasolio, poi anche frutta, mela gialla in primo piano, qualcosina di sherry come cacao e caffè, poi spezie, zafferano e cardamomo, caramello.

Gusto: salino e salato, minerale, non complessissimo ma buono, costruito bene, qualcosina di fruttato come arancia amara ma principalmente torba e sale. Cresce con il tempo.

Finale: cacao, legno, caramello, caffè in grani, abbastanza lungo, vira sul dolce.

Commento: un buon compromesso se cercate qualcosa di torbato ma non solo, solido e ben fatto.

Valutazione: 86