Isle of Jura 1991/2015 (First Edition, 2015, 50,5%) Cask HL11791

Naso: alcol evidente ma sparisce in fretta, poi principalmente frutta gialla. Qualche agrume, ma soprattutto mela gialla e mela grattugiata. Rose, fiori di campo.

Gusto: imbocco caldo, subito spezie. Pepe nero sui lati della lingua, poi paprika. Ancora frutta gialla, mela e pera, mela grattugiata calda. Impasto per pane, vegetali, biscotti ai cereali.

Finale: non molto lungo, cereali, spezie, frutta gialla, vaniglia.

Commento: abbastanza classico come invecchiamento in bourbon, poco da segnalare. Sembra più giovane di quello che è in realtà.

Valutazione: 84

Annunci

Elijah Craig 12 (OB, 2015, 47%)

Elijah Craig 12 (OB, 2015, 47%)Naso: alcol ben integrato, frutta rossa, ciliegia e amarena. Sentori di grano. Pepe bianco ed altre spezie: cannella, cardamomo, zafferano. Fresco e vitale.

Gusto: imbocco fresco e dolce, spezie, pepe bianco, poi frutta rossa e gialla casalinga, mela, pera. Le spezie aumentano con il tempo, pepe nero e zafferano. Qui l’alcol si avverte, non completamente integrato.

Finale: medio, frutta rossa, spezie, grano.

Commento: un buon daily dram, questo di sicuro. Abbiamo pochi elementi, relativamente ben integrati, per un malto semplice e di poche pretese. Ci accontentiamo volentieri. Un grazie ad Emiliano per l’abbondante sample!

Valutazione: 84

 

Flora&Fauna a confronto – Parte Due

Mannochmore 12 Flora&Fauna (OB, 2006, 43%)

Mannochmore 12 Flora&Fauna (OB, 2006, 43%)Naso: malto, biscotti ai cereali perlomeno all’inizio. Poi una bella enfasi sulla frutta, gialla e tropicale: banana, ananas, mela, pera. Vaniglia e cioccolato al latte. Odore di incenso, di fiori dopo qualche tempo. Anche una leggera menta insieme alla fragola.

Gusto: coerente con il naso, imbocco semplice e fresco, poi partono le spezie. Pepe nero e paprika sulla punta della lingua, vaniglia, frutta gialla e tropicale. Le spezie non se ne vogliono andare, quasi aumentano dopo qualche momento. Rotondo e masticabile, puntine di mela e di pesca bianca. Caffè verso la fine.

Finale: caffè, spezie, frutta gialla, cereali.

Commento: ma che distilleria è? Fresca fresca nelle pagine del Vostro preferito, partiamo dalla base. Quindi un whisky ben fatto, ben costruito, botti attive il giusto. Bel palato e bel finale, forse il naso un po’ da rivedere ma comunque concreto.

Valutazione: 85

 

Strathmill 12 Flora&Fauna (OB, 2005, 43%)

Strathmill 12 Flora&Fauna (OB, 2005, 43%)Naso: qui siamo su territori più speziati e carnosi. Quindi bacon, zafferano, rosmarino, cannella, carne cotta. Un qualcosa di minerale. C’è ben poca frutta, sicuramente pesca ed albicocca. Niente male comunque.

Gusto: anche qui fresco, poi speziato. Pepe nero, meno incisivo rispetto al Mannochmore, paprika dopo qualche tempo. Frutta rossa e gialla, mela, fragola, pesca. Cacao zuccherato. Le spezie si amplificano col tempo. Cereali e biscotti al cacao verso il finale.

Finale: cacao, frutta rossa casalinga, spezie, cereali.

Commento: allora, questo whisky su Whiskybase è abbastanza snobbato, con un non ben rilevante punteggio di 78. A me non è dispiaciuto, soprattutto per un naso fuori dal comune e per un finale buono e lungo. Gli darei parecchi punti in più se non fosse per un palato un po’ anonimo.

Valutazione: 84

Craigellachie 2000/2014 (Douglas of Drumlanrig, 2014, 46%)

Craigellachie 2000/2014 (Douglas of Drumlanrig, 2014, 46%)Naso: fruttato, di frutta gialla ed agrumi. Sensazioni di pane fresco, biscotti ai cereali. Prato fiorito, camomilla. Spezie poche, quasi impercettibili. Arancia rossa dopo un po’ di tempo.

Gusto: morbido, le spezie si evolvono brevemente, soprattutto pepe bianco. Non è troppo intenso, frutta gialla e rossa, mela grattugiata, biscotti ai cereali, malto fresco.

Finale: spezie, frutta casalinga, vaniglia, rosmarino.

Commento: un malto molto semplice, non proprio originale, abbastanza solido ma avrei preferito una gradazione superiore. Distilleria poco conosciuta.

Valutazione: 84

Glen Keith 1995/2015 (Liquid Treasures, 2015, 48,6%)

GlenKeith1995_LT_MarsNaso: malto giovane, benchè abbia 20 anni. Si sente il malto fresco, poi alcol denaturato, brodo di carne, risotto giallo, zafferano. Poca frutta gialla, pesca acerba.

Gusto: ribadisce quanto detto al naso principalmente, quindi zafferano, risotto giallo, più qualche spezia, soprattutto sulla punta della lingua. Pepe nero, cannella. Molto rotondo e masticabile. Oleoso a dirla tutta. Malto fresco e biscotti ai cereali.

Finale: medio-lungo, malto, spezie, frutta gialla candita.

Commento: un naso abbastanza insolito e non troppo curato fa scendere il punteggio che, per quanto riguarda invece il palato, avrebbe potuto essere superiore. Poco male, ci possiamo accontentare.

Valutazione: 84