Due Springbank 10

Springbank 10 (OB for Sutti, +/- 1970, 43%)

Naso: frutta gialla, non troppo dolce. Un leggero velo di affumicatura. Pepe bianco. Grande complessità. Bacon dopo un po’ di tempo, carne bruciata alla fiamma.

Gusto: imbocco fresco, poi spezie. Salinità, pepe nero, paprika. Frutta gialla ben presente, agrumi ma anche mela e pera. Torba leggera ma presente, affumicatura, legna bruciata. Grande complessità anche qui. Burro salato verso il finale.

Finale: torba, fumo, frutta gialla acidula, pepe nero.

Commento: un tuffo nel passato che riesco ad assaggiare grazie ai ragazzi di Whisky Roma. Devo dire che, oltre al fattore nostalgia, questo whisky non ha numeri fuori posto. Stabile e complesso come piace a noi, non ha perso nulla durante questi lunghi anni. Da meditazione.

Valutazione: 90

Springbank 10 (OB, 2000′, 46%)

Naso: decisamente più fresco, meno fumo e meno frutta gialla. Pepe bianco anche qui. Frutti di bosco, fragoline. Burro e miele.

Gusto: imbocco fresco, poi pepe nero sulla punta della lingua. Sale, pepe bianco, peperoncino. Miele di castagno, leggermente astringente. Legno. Ai limiti del floreale verso la fine.

Finale: astringente, legno, fumo, pepe nero, lungo ed in evoluzione.

Commento: un altro salto nei primi 2000 grazie al ragazzo CaskStrength. Qui siamo su territori più soft, decisamente, eppure lo “spirito” rimane lo stesso. Grande prova per la distilleria.

Valutazione: 87

Annunci

Kilkerran 10 “Chateau Lafitte” (OB for Beija-Flor, 2015, 55,1%)

Kilkerran 10 "Chateau Lafitte" (OB for Beija-Flor, 2015, 55,1%)Naso: prato falciato, agrumi, arancia, limone, cedro. Spezie: pepe bianco, cardamomo.

Gusto: non si avverte l’alcol, frutta gialla, agrumi (limone, cedro), scorza d’arancia. Carattere Kilkerran pronunciato: spezie, pepe nero, cannella, malto, caffè e cacao amaro. Vaniglia.

Finale: caffè tostato, cioccolato amaro, agrumi, spezie.

Commento: un’ottima selezione per Maurizio di Beija-Flor. Abbiamo un malto solidissimo sotto ogni punto di vista, quindi bilanciato, godibile, fresco. Carattere Kilkerran in evidenza. Grazie Maurizio!

Valutazione: 88

Glen Scotia 1991/2015 Leather-bound Ledger (Wemyss Malts, 2015, 46%)

Glen Scotia 1991/2015 Leather-bound Ledger (Wemyss Malts, 2015, 46%)Naso: pare uno sherry cask. Innanzitutto una certa mineralità di fondo, quasi sabbia umida. Poi frutta rossa, ciliegia ed amarena, forse susina. Frutta gialla casalinga. Caffè e cacao amaro. Diverse spezie, cannella, pepe bianco. In sè un naso multi-strato. Rabarbaro dopo qualche tempo.

Gusto: spezie in primo piano, paprika e pepe nero, poi frutta rossa, ciliegia ed amarena, non proprio zuccherina. Sensazioni di cacao amaro non troppo astringente. Anche burro e miele d’acacia. Buona la gradazione. Rum, rabarbaro, cola.

Finale: complesso e lungo, frutta rossa, cacao, spezie, burro.

Commento: io non amo Glen Scotia, questo sia chiaro. Eppure, grazie anche alla bontà della botte di sherry, abbiamo un buon malto ben sfaccettato dove tutte le componenti sono intellegibili e armoniosamente integrate. Buon voto.

Valutazione: 88

Kilkerran WIP 7 Bourbon (OB, 2015, 54,1%)

Kilkerran WIP 7 Bourbon (OB, 2015, 54,1%)Naso: fragrante, malto fresco ma non giovane, biscotti ai cereali, cacao amaro, frutta gialla, mela e pera ad esempio, quasi frutta tropicale, cocco. Piccoli frutti di bosco, fragole. Minerale ed agrumi dopo un po’ di tempo.

Gusto: imbocco fresco, poi spezie, sale e pepe sulla punta della lingua. Si prosegue con gli agrumi, limone, arancia e lime. Quasi cedro ma meno zuccherino. Malto biscottato ma non troppo dolce.

Finale: lungo, spezie, cacao, agrumi.

Commento: che buono! Questo whisky è un’ottima bevuta, non troppo complesso ma con vari strati da scoprire volta per volta. Diamo un premio a questa bella distilleria e lo facciamo inaugurando questo anno sociale. Grazie a Simone per il sample!

Valutazione: 89

Glen Scotia 1991/2009 (High Spirits Collection, 2009, 60,7%) Cask 35

glen-scotia-high-spirits-18-yo-1991-2009-75-cl-607_IM203651Naso: ci accoglie una bella torba, insieme all’alta gradazione. Poi malto biscottato, arancia, agrumi, una nota di pane fresco. Marmellata di arancia e limone dopo un po’ di tempo. Anche a 60 gradi rimane godibile e fresco. Vediamo con acqua: emerge una nota burrosa e di miele d’acacia, miele scuro, zucchero di canna.

Gusto: imbocco caldo, procede con qualche spezia ben misurata. Pepe bianco ad esempio, ma anche paprika e pepe nero dopo qualche tempo. Biscotti, torba, salmastro, alghe, caffè e cacao amaro. Con acqua scemano le spezie in favore del cacao amaro. Biscotti ai cereali, sale e acqua di mare.

Finale: medio-lungo, spezie, malto, limone.

Commento: innanzitutto grazie ad Andrea Dyka per il sample. Mi ha dato la possibilità di espandermi verso questa poco conosciuta distilleria di Campbeltown con un malto saporito e tutto sommato gradevole. Anche a 60 gradi abbiamo qualche raffinatezza e non potenza pura, migliora con acqua. Promosso.

Valutazione: 85