Pluscarden Valley 14 (Sestante, 1980′, 57,4%)

wp0081i785-58_im280373Naso: fieno, mela rossa, pera. Frutta casalinga un po’ sui generis. Sembra commestibile! Cavolo, quasi minestrone. Ha tracce di carne, brodo di pollo. Si “tranquillizza” dopo qualche minuto di ossigenazione. Quindi frutta rossa, amarena, ciliegia e mela. Fieno ancora e fiori di campo.

Gusto: spezie, pepe nero. Poi frutta gialla e rossa, fragola, mela, pera, banana, mango. Le spezie si amplificano col tempo, paprika, cannella. Piccoli frutti di bosco. Gradazione buona, intenso.

Finale: lungo, spezie, frutta rossa, cacao amaro.

Commento: che dire, direttamente dal passato, un UD di livello. Non siamo di fronte ad un campionissimo, ma comunque un ottimo prodotto, molto particolare. Naso tutto da studiare, palato più “standard” ma comunque ottimo, finale lungo e complesso.

Valutazione: 89

Annunci

Glen Mhor 1965/1991 (Signatory Vintage, 1991, 56,4%) Cask 202

28841-196-1Naso: frutta rossa, amarena e ciliegia. Ciliegia sotto spirito. Poi tanto cioccolato: fondente ed al latte, a tratti. Aceto balsamico, inchiostro. Intenso e rotondo. Spezie, pepe nero e cannella.

Gusto: spezie, pepe nero e paprika. Poi inchiostro e cioccolato fondente. Frutta rossa? Amarena e ciliegia, mai troppo zuccherosa. Lo sherry ha lasciato una bella impronta.

Finale: medio, inchiostro, cacao amaro, caffè in grani, spezie.

Commento: blast from the past! Questo scotch è un buon esempio di sherry cask, non ho assaggiato altri Glen Mhor quindi non saprei dirvi fin dove si è spinto il legno. Valutiamo complessivamente in maniera positiva.

Valutazione: 88

Ben Nevis del 1996

Ben Nevis 1996/2015 (Whisky-Fassle, 2015, 50,1%)

ben-nevis_1996_wfNaso: sherry caldo e avvolgente. Frutta rossa, ciliegia ed amarena. Leggera nota solforosa, ma davvero un niente. Si prosegue con le spezie, pepe nero e paprika.

Gusto: cioccolato al latte, spezie. Pepe nero e paprika ancora, sulla punta della lingua. Frutta rossa in minima parte, amarene. Nota solforosa anche qui. Burro speziato e un legno leggero. Intenso, caldo e rotondo.

Finale: medio, intenso. Spezie, frutta rossa, burro, miele.

Commento: un bello sherry, caldo e avvolgente. Non un capolavoro, sia chiaro, ma un whisky da bere e ri-bere in questo inverno.

Valutazione: 87

Ben Nevis 1996/2016 (The Whisky Agency, 2016, 50,5%)

bnvtwa1996Naso: territori bourbon. Vaniglia e limone. Agrumi vari, dopo qualche minuto. Arancia e lime. Ottima crema pasticcera. La frutta gialla incalza dopo 15 minuti, pera Williams e mela gialla.

Gusto: vaniglia, vaniglia e ancora vaniglia. Poi spezie, pepe nero e pepe bianco sulla lingua. Frutta gialla e agrumi, arancia, limone, cedro, mela e pera. Zucchero caramellato dopo qualche momento.

Finale: lungo, spezie, burro, miele, agrumi.

Commento: più fedele a casa madre, questo ottimo whisky si lascia apprezzare con facilità. Le note sono ben distinte, carattere da vendere. Buono!

Valutazione: 88

Macallan 25 Batch 5 (That Boutique-y Whisky Company, 2016, 48,8%)

macallan-batch-5-that-boutiquey-whisky-company-whiskyNaso: sherry e arancia. Possiamo anche chiuderla qui. Sherry: innanzitutto la marmellata di fragole, poi amarene, ciliegie, frutta secca zuccherina. Scorza d’arancia. Poi cioccolato fondente, quasi mentolato. Un naso da manuale, ha bisogno di qualche minuto per esprimersi al meglio, ovviamente data la tarda età.

Gusto: imbocco fresco, poi tante spezie. Paprika e pepe nero sulla lingua, pepe bianco dopo qualche momento. Frutta secca, cioccolato fondente, cacao amaro, caffè in grani. Non propriamente dolce ma molto speziato. Si rincorrono la frutta rossa e le arance, come al naso. Gradazione ottimale.

Finale: lungo, sherry, spezie, pepe nero, caramello.

Commento: non conosco per nulla Macallan, ma se i “vecchi” sono buoni almeno come questo siamo a posto. Naso da manuale dello sherry, forse un filo meno potente di qualche Glendronach Single Cask che ho avuto modo di assaggiare. Palato molto speziato. Merita tutto il vostro tempo. Un grande grazie ad Emma per il sample!

Valutazione: 91

Caol Ila 2007/2016 (The Whisky Agency, 2015, 53,7%)

Caol Ila 2007/2016 (The Whisky Agency, 2015, 53,7%)Naso: fresco e vivace, torba, ostriche, spezie. Tanto limone, succo di limone. Pepe bianco.

Gusto: speziato, quindi pepe nero e bianco sulla punta della lingua. Colpiscono ancora le ostriche. Poi torba di mare, costiera. Sale. Non sembra esserci fumo. Agrumi, limone e lime.

Finale: medio, torba, spezie, aria di mare, costa.

Commento: “il torbatino ci sta sempre”. Con queste poche parole vi descrivo questo whisky. Giovane, vivace ma con limite ed educazione. Un whisky da scuola elementare ma buono.

Valutazione: 86