Malti sconosciuti di Islay

Islay Single Malt 2008/2016 (Sansibar for The Dutch Whisky Association, 2016, 52,8%)

Naso: torba marina, agrumi, limone e arancia. Sale, pepe bianco, pepe nero dopo qualche minuto. Leggero ed affilato.

Gusto: spezie quasi da subito. Pepe nero e paprika. Frizzante. Poi torba, leggera ma consistente. Agrumi? Limone, cedro, arancia candita. Non eccessivamente secco.

Finale: medio, spezie, torba, frutti di mare, agrumi.

Commento: rispetto al compagno è più tradizionale e meno elegante, voto di conseguenza. Grazie a Jens per il sample!

Valutazione: 87

South Shore Islay Malt 8 (Valinch&Mallet, 2016, 48,8%)

islay-malt_box2Naso: leggero all’inizio, si amplia pian piano. Frutti di mare, poi agrumi: limone sicuramente ma anche cedro. Spezie, quindi pepe bianco. Torba, non invasiva. Sabbia bianca.

Gusto: spezie, torba, frutta gialla, agrumi ma anche pesca bianca. Pepe bianco ottimo. Sensazioni saline dopo qualche secondo.

Finale: lungo ed intenso. Torba, spezie, pepe nero, frutta gialla, agrumi.

Commento: elegante e raffinato, questo malto presenta tutte le note di una certa distilleria che chiameremo X, dove X sta per eleganza e raffinatezza su Islay. Torba ne abbiamo, ovviamente, ma ben “diluita” nel distillato. Grazie a Davide per il robusto sample e ottima selezione davvero!

Valutazione: 90

Annunci

Caol Ila 2007/2016 (The Whisky Agency, 2015, 53,7%)

Caol Ila 2007/2016 (The Whisky Agency, 2015, 53,7%)Naso: fresco e vivace, torba, ostriche, spezie. Tanto limone, succo di limone. Pepe bianco.

Gusto: speziato, quindi pepe nero e bianco sulla punta della lingua. Colpiscono ancora le ostriche. Poi torba di mare, costiera. Sale. Non sembra esserci fumo. Agrumi, limone e lime.

Finale: medio, torba, spezie, aria di mare, costa.

Commento: “il torbatino ci sta sempre”. Con queste poche parole vi descrivo questo whisky. Giovane, vivace ma con limite ed educazione. Un whisky da scuola elementare ma buono.

Valutazione: 86

Bunnahabhain 1991/2014 (Duncan Taylor The Octave, 2014, 50,5%) Cask 387843

Bunnahabhain 1991/2014 (Duncan Taylor The Octave, 2014, 50,5%) Cask 387843Naso: frutta rossa, ciliegia. Frutta gialla, pera e mela. Pepe bianco, vaniglia. Un po’ di iodio, ma davvero poco. Cereali biscottati dopo qualche minuto. Pepe nero. Un naso che cambia nel tempo. Cioccolato al latte.

Gusto: imbocco caldo e avvolgente. Pepe bianco e paprika sulla lingua. Frutta ben matura, gialla e rossa, un tripudio (???). Spezie molto complesse da comprendere. Rotondo, solido, intenso il giusto.

Finale: lungo, pepe bianco, pepe nero, cacao amaro, leggermente amaricante.

Commento: semplicemente splendido. Questo malto è il motivo per cui amo Bunna: malti mai banali, solidi, complessi, raffinati. Qui siamo su territori fruttati ma davvero le sfumature sono molte. Una bottiglia da ricordare.

Valutazione: 91

 

Lagavulin Jazz Festival 2016 (OB, 2016, 54,5%)

Lagavulin Jazz Festival 2016 (OB, 2016, 54,5%)Naso: torba, salmastro, agrumi (limone ma anche cedro). La torba è semplicemente perfetta: non troppo caciarona ma cesellata a dovere. Giovane? Può essere. Fumo, bacon affumicato.

Gusto: pepe nero sulla punta della lingua, pepe bianco dopo qualche secondo. Affilato ma non indeciso. Anche qui la torba la fa da padrona, anche qui molto ben fatta. Spezie varie. Cacao amaro, agrumi, tabacco. Bacon affumicato.

Finale: lungo, caffè in grani, cacao amaro, torba, sale, pepe nero.

Commento: grazie sicuramente al buon Simone per averci regalato questa anteprima mondiale. Il whisky è molto buono, praticamente ottimo. Godiamo.

Valutazione: 90