Lagavulin Jazz Festival 2016 (OB, 2016, 54,5%)

Lagavulin Jazz Festival 2016 (OB, 2016, 54,5%)Naso: torba, salmastro, agrumi (limone ma anche cedro). La torba è semplicemente perfetta: non troppo caciarona ma cesellata a dovere. Giovane? Può essere. Fumo, bacon affumicato.

Gusto: pepe nero sulla punta della lingua, pepe bianco dopo qualche secondo. Affilato ma non indeciso. Anche qui la torba la fa da padrona, anche qui molto ben fatta. Spezie varie. Cacao amaro, agrumi, tabacco. Bacon affumicato.

Finale: lungo, caffè in grani, cacao amaro, torba, sale, pepe nero.

Commento: grazie sicuramente al buon Simone per averci regalato questa anteprima mondiale. Il whisky è molto buono, praticamente ottimo. Godiamo.

Valutazione: 90

 

Annunci

Jack Daniel’s vari

Jack Daniel’s Gentleman Jack (OB, 2015, 40%)

gentleman-jack-510Naso: abbastanza pulito, abbiamo del solvente che sparisce in fretta. Mela verde, miele millefiori. Cioccolato al latte. Abbastanza interessante se vogliamo.

Gusto: simile rispetto al naso, spezie. Pepe nero. Poi ancora miele millefiori, frutta casalinga, ancora spezie in evoluzione. Sensazione di solvente soprattutto dopo qualche secondo. Alcol non completamente integrato a mio avviso.

Finale: solvente, pepe nero, frutta gialla, miele.

Commento: pensavo ben peggio. Non un campione ma un’onesta bevuta, magari da cocktail in questa calda estate.

Valutazione: 77

 

 

Jack Daniel’s Single Barrel (OB, 2014, 45%) Cask 14-5362

Naso: solvente pungente che svanisce dopo poco. Frutta gialla casalinga. Vaniglia e miele. Ciliegia sotto spirito abbondante.

Gusto: pepe nero sulla punta della lingua. Vaniglia e miele anche qui, abbondanti. Spezie in “movimento”. Paprika, cannella, sicuramente più complesso del Gentleman ed anche più “evoluto”.

Finale: medio, pepe nero, paprika, miele, frutta rossa.

Commento: anche qui non un prodotto di punta ma comunque godibile. Per i giovani appassionati può davvero fare la differenza. Consigliamo di provare vari barrels, se possibile.

Valutazione: 79

Highland Park Dark Origins (OB, 2014, 46,8%)

Highland-Park-Dark-Origin-0-7l-46-8-.6455aNaso: malto giovane, si avverte l’alcol. Arancia, lime, qualche frutto rosso (fragola e ciliegia). Vaniglia e caramello dopo un po’ di tempo. Poco fumo e poca torba direi.

Gusto: malto fresco, spezie sulla punta della lingua. Pepe nero, paprika, spezie del legno. Un po’ di cacao amaro, marmellata di arancia. Vaniglia e legno. Caramello dopo qualche momento.

Finale: spezie, legno, cacao, frutta rossa acerba. Affumicatura sulla lunga distanza.

Commento: una parziale delusione. Un malto abbastanza anonimo come tanti altri che lascia poco. Ho provato a lasciarlo nel bicchiere una mezz’ora ma non è cambiato molto. Al palato è forse meglio per la gradazione consona. Facile da bere. Un Grazie al ragazzo del banchetto per il sample!

Valutazione: 81

Aberlour A’bunadh (OB, 2015, 60,1%) Batch 49

aberlour_abunadh_49Naso: ovviamente intenso, siamo ad oltre 60 gradi, ma non inavvicinabile, anzi, il contrario. Il naso presenta le classiche note di frutta rossa, quindi fragola, ciliegia, amarena, sotto spirito. Poi abbiamo un buon cioccolato fondente, spezie, cannella e pepe bianco. Concludiamo il tutto con il legno, leggermente astringente al naso. Fresco e godibile.

Gusto: anche qui una buona intensità che però non è insormontabile. Frutta rossa, dicevamo, quindi ciliegia ed amarena, più “amara” rispetto al naso, tannini del legno, non è astringente. Le spezie aumentano con il tempo. Vaniglia, cioccolato al latte, cacao zuccherato, caffè.

Finale: medio, cioccolato al latte, frutta rossa, pepe bianco. Caffè dopo qualche tempo.

Commento: un ottimo batch sicuramente, al meglio della produzione. Non è legnoso e questo aiuta, un batch fruttato e per tutti i palati. Avanti così. Grazie a Simone per il sample!

Valutazione: 88

Ardbeg Uigeadail (OB, 2015, 54,2%)

ardbeg-uigeadail-whiskyNaso: torba vegetale, uovo sodo, gasolio, brezza marina in abbondanza. Una mattina su Islay dopo un bel temporale. La torba si dipana con il tempo, molto ben fatta. Fresco ed anche fruttato: qualche agrume, limone e cedro, ma anche arancia caramellata. Un classico Uigeadail.

Gusto: rotondo e saporito. Nonostante l’alta gradazione è beverino. Abbiamo in ordine: torba salina, sale, pepe nero e bianco, poi agrumi, quindi limone, infine spezie del legno.

Finale: lungo ed intenso, torba, gasolio, spezie (pepe nero e del legno). Frutta rossa dopo diverso tempo.

Commento: perde il pelo ma non il vizio. Ormai dopo oltre 10 anni dalla prima produzione abbiamo un whisky fresco, giovane e molto molto buono. Compratevelo assolutamente se siete amanti dell’isola e della torba, qui c’è pane per i vostri denti.

Valutazione: 90