Clynelish 1994/2015 (Cadenhead’s, 2015, 55,4%)

Clynelish 1994/2015 (Cadenhead's, 2015, 55,4%)Naso: alcol non pervenuto, tabacco da sigaro, vaniglia, poca frutta rossa. Cacao amaro e cioccolato fondente in scaglie.

Gusto: spezie, pepe nero sulla punta della lingua e sul palato. Poi frutta rossa disidratata, abbastanza secca. Cacao amaro. Le spezie aumentano col tempo. Funghi secchi e cioccolato amaro dopo qualche momento.

Finale: vaniglia, cacao, tabacco, funghi secchi, spezie.

Commento: uno sherry monster con tutte le peculiarità del genere. Non è troppo fruttato, leggermente astringente, e questo può non piacere. La ricetta è buona e lo consiglio vivamente a tutti. Da meditazione. Un grazie a Maurizio per il sample!

Valutazione: 88

 

Annunci

Bunnahabhain 1991/2014 (Wilson&Morgan, 2014, 47,7%) Cask 5472-5473

Bunnahabhain 1991/2014 (Wilson&Morgan, 2014, 47,7%) Cask 5472-5473Naso: zucchero di canna, caramello, spezie, pepe bianco. Zucchero filato, frutta rossa: fragola molto dolce. Perde la dolcezza dopo qualche tempo. Più scuro: castagna e mandorla.

Gusto: zucchero filato, frutta rossa sotto spirito. Ciliegia, amarena, susina, tutto dolce. Spezie: cannella e pepe bianco.

Finale: zucchero di canna, spezie, frutti di bosco. Cacao.

Commento: un whisky dolce, ricorda da vicino lo zucchero filato e la frutta rossa più dolce possibile. Non è esagerato, sia chiaro, spirito solido e un finale molto prolungato.

Valutazione: 88

 

Port Charlotte 2002/2008 (Private Reserve for Franco DiLillo, 2008, 46%)

PC_5_LilloNaso: torba, fumo, bacon. Panettone, crema alla vaniglia. Frutta rossa, fragola e ciliegia.

Gusto: spezie, pepe nero e paprika. Poi frutta rossa, amarena e susina. Torba e fumo.

Finale: torba, spezie, frutta rossa, pepe nero. Lungo e complesso.

Commento: al di là delle mie poche righe questo whisky è magnifico. In pochi anni la botte ha regalato tante note ad un distillato già ottimo. Buonissima selezione, da ricordare.

Valutazione: 91

Bowmore del 2001

Bowmore 2001/2014 (Signatory Vintage, 2014, 46%) Cask 1372

Bowmore 2001/2014 (Signatory Vintage, 2014, 46%) Cask 1372Naso: fresco e fruttato, sembra proprio un Bowmore. Innanzitutto la frutta, fresca e giovane: agrumi zuccherini, pesca, albicocca, marmellata di arancia. Poi un pochino di pepe bianco a colorare il tutto, seguito da un’ombra di torbatura davvero esigua. Trattasi di sherry butt, probabilmente refill.

Gusto: fresco, si colora velocemente di spezie. Pepe nero, pepe verde, paprika in lontananza sulla punta della lingua. Poi la frutta, sempre giovane e fresca: albicocca, mela rossa, qui si avverte meglio la componente in sherry, quindi frutta rossa generica, cacao e caffè in grani.

Finale: medio-lungo, spezie, pepe nero, cacao amaro, frutta rossa e gialla.

Commento: un prodotto buono e gradevole sotto ogni aspetto, quindi consigliato a tutti, se lo trovate.

Valutazione: 87

 

Bowmore 2001/2014 (Wilson&Morgan, 2014, 48%) Casks 20118-20122

Bowmore 2001/2014 (Wilson&Morgan, 2014, 48%) Casks 20118-20122Naso: più caldo del compagno, qui siamo su territori più sherrosi in senso stretto. Frutta rossa, fragola ed amarena, cacao zuccherato, cioccolato al latte. C’è anche qui un filo di torba ma è poca cosa. Pepe bianco, quasi pepe nero. Funghi secchi a dirla tutta, biblioteca umida, zafferano e cardamomo. Brodo di carne.

Gusto: ribadisce più o meno quanto detto al naso se non che ci sono molte più spezie. Pepe nero e paprika piccante sulla punta della lingua, poi frutta rossa e gialla, quest’ultima ben matura. Le spezie non accennano a diminuire. Cioccolato amaro, caffè in grani, soprattutto verso il finale.

Finale: spezie, caffè, cacao amaro, frutta rossa sotto spirito, zafferano.

Commento: siamo su territori diversi rispetto al compagno di bevute ma la sensazione è sempre quella, cioè di un buon whisky da tutti i punti di vista. Qualcosa di diverso dai soliti sherry monsters. Si palesi chi me l’ha regalato!

Valutazione: 87

Kavalan Solist Sherry (OB, 2015, 57,7%) Cask S100711019A

Kavalan Solist Sherry (OB, 2015, 57,7%) Cask S100711019ANaso: sherry pieno, simile ad un Oloroso. Inchiostro, legno, pochissima frutta rossa, molta frutta secca. Datteri, fichi, mandorle. Non sembra assolutamente giovane. Prugne, sempre secche, dopo qualche tempo. Cacao amaro e vaniglia alla mezz’ora. Nessuna presenza dell’alcol.

Gusto: imbocco molto speziato, pepe nero, paprika, oleoso e masticabile. Frutta secca in abbondanza anche qui, quindi fichi e prugne. Parecchie spezie anche dopo qualche tempo. Amaro, davvero non dolce se non con qualche puntina fruttata. L’alcol si avverte ovviamente con il calore sprigionato dalla bevuta.

Finale: lungo e avvolgente, frutta rossa, cacao amaro, frutta secca.

Commento: uno sherry monster non per tutti. Dimenticatevi la dolcezza dei Glendronach, qui siamo su territori ben più oscuri. Non piacerà a tutti, ovviamente, ma oggettivamente dobbiamo premiare la ricerca della botte e la gioventù della distilleria.

Valutazione: 86