Littlemill 1990/2013 (Silver Seal, 2013, 54,8%) Cask 33

littlemill-23yo-silver-sealNaso: si avverte la struttura dell’alcol. Poi abbiamo crema vanigliata, frutta gialla, agrumi zuccherati e canditi. Anche frutti di bosco in minore quantità a dirla tutta. Lowlander 100%. Erbe di campo, camomilla, poi spezie, pepe bianco, cannella. Tutto ben amalgamato. Come al solito, trattandosi di Littlemill direi. Burro dopo qualche tempo. Con acqua aumentano vaniglia e caramello, oltre alle suddette erbe di campo.

Gusto: spezie in primo piano, pepe nero e bianco, poi frutta gialla, tropicale ed agrumi: ananas, banana, mango e avocado. Anche limone candito. Un palato molto ben fatto. Tracce di legno dopo un po’, crescono le spezie con il pepe nero sugli scudi. L’acqua non ferma le spezie, sempre presenti.

Finale: frutta gialla e rossa, spezie, legno, cacao, frutta secca.

Commento: partiamo dicendo che roba così andrà sempre meno a comparire su queste pagine. Trattasi di distilleria chiusa, vi abbiamo avvertito. Buona selezione da parte del solito Max Righi, recensione obbligatoriamente positiva. Voto a seguire.

Valutazione: 90

Annunci

Caol Ila 2000/2010 Young (Silver Seal, 2010, 46%) Cask 312442

Caol-Ila-10-y.o.-2000-2010-Young-Silver-Seal-e1411667612751Naso: torba, ma è una torba dolce e vanigliata. Poi legno bruciato, soave, non pronunciato. Agrumi, limone e cedro, ma anche arancia caramellata. Solido e ben fatto. Burro salato dopo un po’ di tempo.

Gusto: non si avverte l’alcol, inizia con delle spezie, pepe nero e sale, poi agrumi canditi, limone e arancia, torba, uovo sodo e legno, bruciacchiato.

Finale: medio, torba, legno, spezie moderate, agrumi.

Commento: non un campione di complessità, dice Il Bevitore Raffinato, ma neppure da lavandinare, aggiungiamo noi. Abbiamo un prodotto volutamente semplice e comunque fresco e godibile. Aggiungiamo un voto per la simpatia verso i campioni giovani di questa distilleria.

Valutazione: 86

Demerara Enmore 1988/2013 (Silver Seal, 2013, 55,7%)

Demerara-Enmore-25-y.o.-Silver-Seal-e1396603730930Naso: una nota di solvente all’inizio, che si tramuta in ciliegie sotto spirito. Abbiamo poi miele e frutta rossa, soprattutto frutti di bosco. Cioccolato amaro, camomilla ed erbe di campo. Thè dopo qualche tempo.

Gusto: le spezie dominano il primo periodo, quindi pepe nero e paprika. Puntine saline. Poi appare la frutta rossa, anche qui frutti di bosco sotto spirito. Cacao amaro, una sensazione di solvente che scema ben presto ed ancora foglie di thè.

Finale: lungo, cacao amaro, spezie, frutta rossa, pepe nero.

Commento: grazie per il sample al Bevitore Raffinato! Qui abbiamo un rum distante dal rum commerciale, un ottimo prodotto al pari di qualche single cask de’ noartri (Glendronach?). Buona la presenza della frutta e del cacao. Ottima selezione!

Valutazione: 86/90

Trinidad 1991/2011 (SIlver Seal, 2011, 50%)

trinidad_IM1053Naso: miele, vaniglia, frutta rossa sotto spirito, l’alcol non si avverte troppo. Ci sono anche degli agrumi, tra cui l’arancia rossa e il cedro. Qualche spezie, tra cui pepe bianco e cannella. Con il tempo aumenta la vaniglia vicina al cioccolato al latte.

Gusto: imbocco dolce ma non zuccherino, frutta rossa sotto spirito, more e lamponi ma anche fragole. Poi miele, vaniglia, un che di legno stagionato, qualche spezia verso il finale. Qui si avverte la gradazione ma senza complicazioni. La vaniglia emerge dopo qualche secondo maggiormente.

Finale: medio-lungo, vaniglia, cioccolato al latte, miele e frutta rossa.

Commento: traditore! Dopo anni spesi a parlar male del “sottoprodotto caraibico” (cit.nec.) eccoci alle prese con un buon rum del buon Max. Approccio non facile e di certo ben gradito, un rum con tutte le componenti a posto e distante mille anni luce dai prodotti più commerciali. Molto vicino a certi whisky assaggiati, completo e gradevole in ogni componente. Mi limito ad un voto a forchetta perchè inabile a dare maggior consistenza alla valutazione. Grazie Giuseppe de Il Bevitore Raffinato per il sample.

Valutazione: 86/90

Brora 1982/2001 (Silver Seal, 2001, 50%)

brossl1982Naso: una bella torba calda ci accoglie, note cerose e di erbe aromatiche proseguono, piccoli frutti rossi acerbi, maltoso al punto giusto, biscotti ed impasto per pane. Mela al forno, frutta generica.

Gusto: praticamente identico al naso, anche qui una breve torba ci accoglie. La gradazione è pressochè perfetta, impasto per pane, cereali, malto, erbe aromatiche, una leggera tostatura. Le spezie sono molte e ben variegate. Conclude una vaniglia perfetta, splendida. Poi ancora limone, arancia e spezie candite.

Finale: malto, cereali, cera, erbe aromatiche. Liquirizia molto dolce, vaniglia.

Commento: uno dei dram più bilanciati assaggiati finora. Scarsa presenza di tempi morti, un whisky da rispettare e con una storia alle spalle, una storia eccezionale. Grazie a Marco per il sample!

Valutazione: 91