Invergordon vecchi di brutto

Invergordon 1973/2015 (Sansibar, 2015, 52,2%)

invergordon-1973-sansibar-samuraiNaso: iniziamo dal solvente. Si prosegue con frutta rossa ben matura, in particolare mela rossa. Spezie, pepe bianco, cannella, cardamomo. Caldo, ricco ed avvolgente. Si addolcisce col tempo e perde la nota di solvente.

Gusto: spezie, pepe nero e paprika da subito. Poi frutta rossa ben matura. Le spezie non mollano, anzi aumentano. Mela rossa, cedro, caffè in grani e cioccolato fondente.

Finale: medio-lungo, caffè, cacao amaro, frutta rossa e gialla, molte spezie.

Commento: non troppo facile da bere, questo whisky sottolinea ed amplifica le note di casa-madre. Grazie a Sansibar per il sample!

Valutazione: 88

Invergordon 1973/2016 (The Whisky Agency for Birthdays United, 2016, 52,5%)

A chi non piacciono i gattini?

A chi non piacciono i gattini?

Naso: anche qui solvente ma meno. Si avverte la gradazione, perlomeno all’inizio. Pera Williams, mela grattugiata, vaniglia, pepe bianco, altre spezie non ben identificate.

Gusto: spezie, pepe nero e cannella sulla punta della lingua. Poi frutta rossa e gialla, casalinga, mela, pera, albicocca, pesca gialla. Verso il finale cioccolato fondente e cannella in abbondanza.

Finale: lungo, cacao amaro, frutta rossa, spezie, pepe nero.

Commento: il più “difficile” del poker. Un whisky per conoscitori, non per tutti, non è esattamente un daily dram. Bravo!

Valutazione: 88

Invergordon 1973/2016 (Wilson&Morgan, 2016, 52%) Cask 42

352Naso: naso fino. Qui siamo sull’eleganza pura. C’è il solvente, come già riscontrato in praticamente tutti gli Invergordon, ma è solo una sfaccettatura. Buccia di mela rossa. Pepe bianco, spezie colorate. Cannella, quasi mentolato. Frutta gialla ben matura.

Gusto: spezie, pepe nero e pepe bianco. Frutta gialla matura, mela. Spezie ancora, aumentano col tempo. Tracce di solvente, ma davvero poca roba.

Finale: lungo, spezie austere, pepe nero, mela gialla, caffè in grani, cacao amaro.

Commento: en de uinner is Italiano! Che selezione signori. Il più complesso ma anche il più buono secondo me per oggi. Un grande grazie a Luca per il sample!

Valutazione: 90

Invergordon 42 (That Boutique-y Whisky Company, 2016, 47,7%)

invergordon-that-boutiquey-whisky-company-whiskyNaso: solvente, aghi di pino, cannella, vaniglia, mela rossa, frutta gialla casalinga.

Gusto: praticamente identico al naso, solvente, poche spezie, aghi di pino, frutta gialla e rossa in evoluzione costante. Vaniglia, cioccolato al latte. Il più dolce e meno speziato.

Finale: medio, vaniglia, cioccolato al latte, poche spezie.

Commento: il più coerente dei quattro per quanto riguarda eqquilibrio naso/gusto, peccato per un finale troppo breve, sfuggente. Grazie ad Emma per il sample!

Valutazione: 87

Commento finale: signori, che faticaccia! Non sono mai stato così concentrato, una seduta stancante e difficile ma grande soddisfazione. Se sei arrivato a leggere fino a qui, beh, grazie infinite!

Annunci

Cameronbridge 1984/2015 (Wilson&Morgan, 2015, 56,7%) Cask 19273

Cameronbridge 1984/2015 (Wilson&Morgan, 2015, 56,7%) Cask 19273Naso: alcol perlomeno all’inizio. Polish del legno, lacca (come diceva Bob Sbaly). Frutta gialla, mela e pera, abbastanza dolce. Pepe bianco e diverse spezie in un unicum. Caramello bruciato, ricorda quasi un bourbon.

Gusto: pepe bianco sulla punta della lingua, paprika. Piccantino direi. Poi ancora frutta gialla, ben matura. Polish. Intenso, dolce.

Finale: lungo, spezie, frutta gialla, caramello bruciato.

Commento: altro grain altro regalo. Questo grain è buono e vivace nonostante i 30 anni in botte. Dategli tempo nel bicchiere perchè ha un’evoluzione interessante!

Valutazione: 88

 

Glenrothes 1990/2015 (Wilson&Morgan, 2015, 53,3%) Cask 1609-1610

Glenrothes 1990/2015 (Wilson&Morgan, 2015, 53,3%) Cask 1609-1610Naso: si avverte lo sherry in prima istanza, frutti rossi, fragola e amarena. Vaniglia e caramello, quasi zucchero filato. Pepe bianco, cacao amaro.

Gusto: puntine pepate sulla punta della lingua, pepe nero. Poi frutti rossi acerbi, fragoline e ciliegie. Cacao non zuccherato. Lo spirito si avverte, intenso. Ottimo palato. Le spezie crescono col tempo e con le sorsate, il pepe nero è davvero ben fatto.

Finale: cacao, frutta rossa, spezie, pepe nero.

Commento: quasi timido al naso, sfodera un palato di primo piano. Come al solito Wilson&Morgan ci abitua bene, ottimo prodotto e buon finish. Glenrothes sale nelle preferenze personali.

Valutazione: 88

 

Bunnahabhain 1991/2014 (Wilson&Morgan, 2014, 47,7%) Cask 5472-5473

Bunnahabhain 1991/2014 (Wilson&Morgan, 2014, 47,7%) Cask 5472-5473Naso: zucchero di canna, caramello, spezie, pepe bianco. Zucchero filato, frutta rossa: fragola molto dolce. Perde la dolcezza dopo qualche tempo. Più scuro: castagna e mandorla.

Gusto: zucchero filato, frutta rossa sotto spirito. Ciliegia, amarena, susina, tutto dolce. Spezie: cannella e pepe bianco.

Finale: zucchero di canna, spezie, frutti di bosco. Cacao.

Commento: un whisky dolce, ricorda da vicino lo zucchero filato e la frutta rossa più dolce possibile. Non è esagerato, sia chiaro, spirito solido e un finale molto prolungato.

Valutazione: 88

 

Invergordon 1984/2015 (Wilson&Morgan, 2015, 57%) Cask 14

Invergordon 1984/2015 (Wilson Morgan, 2015, 57%) Cask 14Naso: nato sherry, prevalenza del grano, panettone con uva candita, frutta secca, frutti rossi aciduli, vaniglia. Solvente per legno.

Gusto: spezie sulla punta della lingua, pepe nero e paprika, poi frutta rossa acerba, sempre sulla punta della lingua. Grano, mela e pera. Le spezie crescono col tempo. Cacao amaro.

Finale: cacao e caffè, leggero solvente, frutta rossa, biscotti ai cereali.

Commento: un grain piuttosto strano, nervoso e dinamico, con spezie in costante crescita al palato ed un naso davvero particolare.

Valutazione: 87